FANDOM


Moneta rossa SM64 Questa pagina è incompleta.
Ecco cosa manca: Immagini per arricchire la pagina di informazioni visive.
Moneta rossa SM64
Super Smash Bros. (serie)
Super Smash Bros New Logo
Numero di Giochi: 5
Primo Gioco: Super Smash Bros.
Ultimo Gioco: Super Smash Bros. Ultimate

Super Smash Bros. è una serie di videogiochi di lotta crossover, che comprende personaggi provenienti dalle serie della Nintendo. Il gameplay è differente dai tradizionali picchiaduro in cui bisogna far calare la barra dell'energia, infatti in questi giochi l'obbiettivo è quello di lanciare gli avversari fuori dal campo. L'originale, Super Smash Bros., rilasciato nel 1999 su Nintendo 64, aveva un budget basso e doveva inizialmente essere distribuito solo in Giappone, ma il suo successo lo portò a un rilascio internazionale. La serie ebbe ancora più successo con Super Smash Bros. Melee, rilasciato nel 2001 per Nintendo GameCube, diventando il gioco più venduto di quella console. Il terzo episodio della serie, Super Smash Bros. Brawl, è stato rilasciato su Wii il 31 gennaio 2008 in Giappone, 9 marzo in America e 27 giugno in Europa. Mentre i primi due titoli sono stati sviluppati da HAL Laboratory, il terzo è stato sviluppato da differenti team di sviluppo.

Il gioco presenta diversi personaggi tratti dalle serie Nintendo più popolari, come Mario, Link, Pikachu e Samus Aran. Super Smash Bros. aveva 12 personaggi, e il numero crebbe a 25 in Melee e 35 in Brawl. Alcuni personaggi sono in grado di trasformarsi in diverse forme che hanno diverse mosse. I giochi presentano anche personaggi Nintendo non giocabili, come Ridley e Pipino Piranha. In Brawl, furono introdotti due personaggi di terze parti, Sonic the Hedgehog e Solid Snake.

La serie è stata acclamata dalla critica, con lodi alla modalità multiplayer, al contrario della modalità single player che viene considerata ripetitiva. Mentre il primo episodio ebbe recensioni miste, sia Melee che Brawl sono stati ampiamente acclamati da critici e fan.

Storia

Super Smash Bros.

Super Smash Bros. venne introdotto nel 1999 sul Nintendo 64. Venne rilasciato in tutto il mondo dopo aver venduto oltre un milione di copie in giappone. Presentava otto personaggi disponibili all'inizio, più altri quattro da sbloccare, tutti quanti creati da Nintendo o dai loro sviluppatori di seconde parti.

Nella modalità multiplayer (Versus) possono giocare sino a quattro persone, con regole specifiche per ogni partita. Si possono scegliere due tipi di battaglia: Time, nella quale il giocatore con il numero maggiore di KO alla fine del tempo vince, e Stock, nella quale ogni giocatore ha un numero di vite che, quando vengono perse tutte, portano alla sconfitta del giocatore.

La modalità per un giocatore include una modalità avventura in cui gli avversari sono sempre predefiniti, anche se il giocatore può selezionare diverse difficoltà. Esistono anche altre modalità per un solo giocatore come il Training e diversi minigiochi, come Break the Targets e Board the Platforms. Tutti questi minigiochi riappaiono anche nei sequel con l'eccezione di Board the Platforms.

Ci sono nove scenari selezionabili, basati sul mondo di appartenenza degli otto personaggi iniziali (come il Castello di Peach per Mario, Zebes per Samus e il Settore Z per Fox.

Super Smash Bros. Melee

Super Smash Bros. Melee fu rilasciato il 21 novembre 2001 in Giappone, il 3 dicembre in America, il 24 maggio 2002 in Europa e il 31 maggio in Australia sulla console GameCube. Il gioco aveva un budget e un team di sviluppo maggiore del primo e venne accolto con scalpore dai critici e dai giocatori. Dal suo rilascio, Melee ha venduto oltre 7 milioni di copie divenendo il gioco più venduto su GameCube. Super Smash Bros. Melee presenta 26 personaggi, dei quali 15 sono disponibili sin dall'inizio (il doppio del suo predecessore). Gli scenari invece sono 29.

Il gioco introdusse due nuove modalità per un solo giocatore, affiancando la Classic mode: la modalità Avventura e la modalità All-Star. L'Avventura è composta da brevi livelli di piattaforme seguiti da lotte vere e proprie, mentre All-Star è una modalità in cui si sfidano tutti i personaggi presenti nel gioco con una sola vita e col danno che viene accumulato dopo ogni battaglia, con un limitato numero di strumenti per curarsi tra una battaglia e l'altra.

Ci sono inoltre molte altre opzioni per il multiplayer e una modalità torneo che consente di effettuare sino a 64 battaglie, anche se solo quattro giocatori alla volta posso partecipare. Il gioco offre anche modalità di battaglia alternative, chiamate Special Melee, che aggiungono alterazioni specifiche alle battaglie (come ad esempio i personaggi giganti o velocissimi). Una nuova modalità che va ad aggiungersi a Stock e Time è la Coin Battle in cui i giocatori devono raccogliere delle monete durante il match.

Mentre Super Smash Bros. offriva dei profili per ogni personaggio, Melee introduce i trofei (chiamati "figures" nella versione giapponese). I 293 trofei includono tre diversi profili per ogni personaggio, ognuno da sbloccare in ogni modalità per il singolo giocatore. In aggiunta, a differenza del suo predecessore, Melee contiene i profili di molti altri personaggi della Nintendo non giocabili o direttamente non presenti nel gioco, ma anche strumenti, luoghi, nemici ed elementi.

Super Smash Bros. Brawl

Anche se un terzo Super Smash Bros. era stato annunciato molto prima dell'E3 2006, Nintendo presentò le prime informazioni su questo capitolo sottoforma di trailer il 10 maggio 2006, e finalmente il gioco venne chiamato Super Smash Bros. Brawl. Il trailer mostrava Solid Snake, della serie della Konami Metal Gear, rendendolo il primo personaggio di terze parti ad entrare a far parte di un gioco di Super Smash Bros. Un altro personaggio di terze parti, Sonic the Hedgehog, della rivale di Nintendo SEGA, fu confermato come personaggio giocabile il 10 ottobre 2007. Super Smash Bros. Brawl fu rilasciato in Giappone il 31 gennaio 2008, il 9 marzo in America e in Europa il 27 giugno. Brawl è inoltre il primo gioco del franchise a supportare il gioco online, tramite Nintendo Wi-Fi Connection e offre ai giocatori la possibilità di creare e scambiare con amici i propri campi di battaglia.

Brawl è compatibile con quattro tipi di controller (il Wii Remote girato di lato, il Wii Remote con il Nunchuk inserito, il Classic Controller ed il controller del Nintendo GameCube), mentre il suo predecessore usava solamente il controller apposito per quella console. Il giocatore può anche cambiare la configurazione dei tasti.

Super Smash Bros. Brawl introduce una nuova modalità Avventura intitolata Super Smash Bros. Brawl: L'Emissario del Subspazio. Questa modalità è caratterizzata da una storia specifica per ogni personaggio, insieme a numerosi livelli di piattaforme e un sacco di boss da affrontare. La storia viene narrata attraverso delle scene in computer grafica in cui i personaggi non parlano ma si esprimono tramite gesti ed espressioni. L'Emissario del Subspazio introduce un nuovo gruppo di antagonisti chiamati l'Esercito del Subspazio, comandati dal Ministro Ancestrale. Alcuni di questi nemici sono apparsi in precedenti videogiochi della Nintendo, come Pipino Piranha della serie di Mario e la squadra dei R.O.B. basata sul classico hardware Nintendo. L'Emissario del Subspazio presenta inoltre un abbondante numero di nemici originali, come il Roader, un monociclo roboticio, il Bytan, una creatura a forma di palla con la capacità di moltiplicarsi in caso di necessità, e i Primidi, i nemici più comuni che appaiono in diverse varietà. Anche se principalmente è una modalità per un solo giocatore, L'Emissario del Subspazio permette la modalità cooperativa per due giocatori. Per ogni livello ci sono cinque gradi di difficoltà da scegliere, e c'è anche un metodo di aumentare i poteri dei personaggi durante il gioco. Per fare questo bisogna applicare gli adesivi collezionati sotto la base del trofeo di un personaggio tra uno scenario e l'altro in modo da migliorare vari aspetti del lottatore.

Super Smash Bros. per Nintendo 3DS/Wii U

Super Smash Bros. per Nintendo 3DS/Wii U venne annunciato durante l'E3 del 2011, e le due versioni vennero mostrate durante l'E3 2013, in forma di trailer l'11 Giugno 2013, con una finestra di lancio per il 2014. Anche se le due versioni vengono identificate come un singolo quarto capitolo, Sakurai ha specificato, in una intervista a Kotaku, che considerava la versione per 3DS come il quarto capitlo, e quella Wii U come il quinto. La versione 3DS venne rilasciata il 3 Ottobre 2014 in Europa, mentre la versione Wii U il 28 Novembre 2014. Le due versioni presentano lo stesso numero di personaggi, fisica e gameplay, mentre si hanno lievi differenze nelle modalità di gioco e scenari. Sono stati introdotti i Mii come personaggi personalizzabili.

In aggiunta, sono stati resi disponibili personaggi scaricabili, stage e costumi per i Mii in tutte e due le versioni.

Le modalità condivise tra i due giochi sono:

Multiplayer

  • Modalità Versus

Single Player

  • Modalità Classica
  • Modalità All-Star
  • Gara di Home-Run
  • Cuccagna di Trofei
  • Mischia Multipla
  • Scoppia-bersagli
  • Allenamento
  • Modalità Online

Super Smash Bros. per Nintendo 3DS

Oltre ad essere disponibile un numero diverso di scenari (42 in totale, con sette sbloccabili e otto scenari DLC), la versione 3DS vanta di una modalità extra chiamata Avventura Smash, che consiste nel sopravvivere per un tempo fisso di 5 minuti in un grande dungeon nel quale raccogliere potenziamenti. Scaduto il tempo, vengono mostrate le statistiche dei potenziamenti raccolti e si confrontano con quelle degli altri quattro giocatori. Infine, si partecipa a un match che può variare da una normale lotta a una Mischia riflettente in cui è possibile riflettere i proiettili, Mischia lancio facile, dove ogni colpo è più forte, Arrampicata, dove bisogna arrivare più in alto entro il tempo limite, e tante altre variazioni.

Inoltre è disponibile Mischia StreetPass, nel quale è possibile competere contro giocatori incontrati tramite modalità StreetPass in una sorta di minigioco nel quale bisogna spingere in un ambiente 3D gli avversari fuori dallo stage con delle specie di pedine, rappresentate con il personaggio impostato dal giocatore.

Super Smash Bros. per Nintendo Wii U

La versione Wii U vanta di un numero totale di 55 stage (sei sbloccabili e nove scenari DLC), di cui 13 sono condivisi tra le due versioni. Le modalità extra sono Mischia a 8, in cui è possibile scontrarsi in classiche battaglie con un totale di 8 giocatori. Viste le risorse del sistema, alcuni scenari non sono disponibili o modificati per questa versione, mentre altri non lo sono affatto, anche per questo motivo sono stati aggiunti alla versione Wii U degli scenari creati appositamente per questa versione (come il Tempio di Palutena e La Grande Offensiva Speleologica).

La Mischia Speciale permette di impostare diverse regole a uno scontro Mischia. Per esempio è possibile impostare l'energia dei personaggi a 150 PS, equipaggiare strumenti ai lottatori, farli muovere ad alta velocità e molto altro ancora.

In Mischia da Tavolo i giocatori prendono controllo del loro Mii, si muovono in un tabellone e raccolgono personaggi e potenziamenti (similmente ad Avventura Smash) per poi comparare le statistiche e sfidarsi in una Mischia finale.

Modalità Torneo torna da Super Smash Bros. Melee e permette di partecipare online a un torneo competitivo a eliminazione, in cui l'obiettivo è di arrivare per primo in varie battaglie con regole pre impostate. Questa funzione è stata bloccate il 30 Settembre 2016, ma è ancora possibile vedere la schermata dei tornei regolari. Invece, i Tornei Normali, che vengono creati dalla community, possono ancora essere creati.

Modalità Evento è una modalità in cui i giocatori devono partecipare a delle missioni con codizioni speciali e per cui deve essere completato un certo obiettivo, è anche possibile selezionare la difficoltà degli eventi. Modalità Evento è disponibile per giocatore singolo e multipalyer.

In Richieste Speciali è possibile sottoporsi a varie sfide con condizioni speciali e, completandole, ricevere laute ricompense. In Richieste Master è possibile partecipare ad una sfida alla volta pagando con la valuta del gioco, mentre in Richieste Crazt bisogna pagare con un biglietto e con esso è possibile a partecipare a varie sfide fino allo scadere del tempo, per poi combattere contro Crazy Hand e due avversari (o Master Hand) in base alla difficoltà delle sfide scelte. Nel caso in cui il giocatore perda le sue vite potrà perdere buona parte delle ricompense ottenute dalle sfide.

Super Smash Bros. Ultimate

Super Smash Bros. Ultimate per Nintendo Switch è il nuovo capitolo della serie, che arriverà a dicembre. Tutti i personaggi e tutti gli scenari dei precedenti capitoli sono presenti in questo gioco. I nuovi personaggi annunciati sono gli Inkling e Ridley. Inoltre alcuni personaggi (Peach, Pit e Marth) avranno i combattenti Echo (ε), ovvero cloni che differiscono dall'aspetto e dalla leggera variazione di alcune mosse, i personaggi Echo attualmente annunciati sono: Daisy (Peach), Lucina (Marth) Pit Oscuro (Pit); inoltre alcune meccaniche di gioco di molti personaggi sono state cambiate.

Gameplay

La serie di Super Smash Bros. differisce ampiamente dai classici giochi di lotta. Invece di vincere abbassando la barra dell'energia dell'avversario, il giocatore di Smash Bros. deve concentrarsi a scagliare i personaggi nemici fuori dallo scenario. In Super Smash Bros., i personaggi hanno un totale di danni, rappresentato da una percentuale, che aumenta ad ogni danno inflitto da un avversario e che può superare il 100%. Più la percentuale è alta, più il personaggio viene scagliato lontano da un attacco nemico. Per mandare KO un avversario, il giocatore deve lanciare il suo avversario fuori dai bordi dello scenario, che non è un'arena al chiuso ma un campo all'aperto, di solito caratterizzato da piattaforme sospese in aria. Quando un personaggio viene scagliato via dalla piattaforma principale di uno scenario, può provare a ritornare in campo saltando ed aiutandosi con delle speciali mosse. Mentre alcuni personaggi possono saltare più in alto o più lontano, altri hanno delle mosse per aiutarsi migliori. In aggiunta, alcuni personaggi sono più pesanti di altri, rendendoli più difficili da buttare fuori dal campo ma sono svantaggiati in termini di recupero.

I controlli di Smash Bros. sono molto semplici rispetto a quelli di altri giochi. Mentre i giochi di lotta tradizionali come Street Fighter o Soul Calibur richiedono al giocatore di memorizzare combinazioni di tasti da premere (spesso lunghe e complicate e specifiche per ogni personaggio), Smash Bros. usa la stessa combinazione di tasto d'attacco e tasto direzionale per utilizzare le mosse di tutti i personaggi. I personaggi non sono limitati a stare sempre di fronte all'avversario, possono correre per tutto lo scenario liberamente. Smash Bros. implementa anche tecniche per schivare o bloccare le mosse, che possono essere usate sia in terra che in aria. Inoltre è possibile afferrare e lanciare i personaggi, permettendo una grande varietà nel modo di attaccare.

Uno degli elementi più importanti della serie è l'inclusione di strumenti da battaglia, di cui il giocatore può scegliere la frequenza di comparsa. Di solito sono strumenti con i quali il giocatore può colpire direttamente l'avversario, come mazze da baseball o spade. Altri strumenti invece vanno lanciati contro l'avversario come le Bob-ombe e i gusci. Sono presenti anche degli strumenti che consentono di sparare sia singoli proiettili che scariche di proiettili. Gli strumenti di recupero permettono al giocatore di ridurre la sua percentuale di danno. Il particolare strumento Pokéball invece consente di mandare in campo un Pokémon che aiuta il giocatore che l'ha chiamato. Brawl introduce gli Assistenti, veri e propri personaggi di diverse serie che aiutano il giocatore durante la battaglia. Lo strumento più importante introdotto in Brawl è la Sfera Smash, che permette al personaggio che la ottiene di eseguire una mossa dalla potenza distruttiva chiamata Smash Finale.

Collegamenti esterni

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.