FANDOM


“-Luigi, smettila di offrirci volontari!
-Oh, andiamo, fratello! Dobbiamo farlo: siamo i Super Fratelli Mario, ricordi? "Nessuna perdita è un problema".
-Sai, non è così semplice quando ti ritrovi in un altro mondo pieno di gente che vuole ucciderti!”

Dialogo tra Mario e Luigi

Rsz mario bros cover title

Super Mario Bros. 2, anche noto come Super Mario Bros. the Movie Sequel (letteralmente Super Mario Bros. il Seguito del Film) era originariamente il seguito del film Super Mario Bros., trasportato come webcomic da uno dei produttori del film originale.

Origini

Originariamente, Steven Applebaum, Parker Bennett e Ryan Hoss, i tre registi del film, dopo aver finito di registrare e montare il film iniziarono a scrivere il nuovo copione per il seguito del film: ricordiamo che il film si conclude originariamente con la de-evoluzione totale di Koopa, e i Goomba, re Bowser e Dinohattan tornano alla normalità e i fratelli Mario tornano a Brooklyn, ma pochi giorni dopo, Daisy gli informa che una nuova minaccia incombe nel suo regno e chiede l'aiuto ai suoi amici. Tuttavia, il film non ebbe tanto successo tra la massa, sebbene ancora oggi diversi appassionati della serie reputano comunque il film un buon tentativo.

Recentemente, l'archivio del film ha rispolverato il copione dimenticato e a seguito del permesso dei tre autori, Eryk Donovan (disegni) e Jaymes Reed (testi) hanno portato su internet, al sito qua evidenziato, il poco atteso sequel del primo film basato su un videogioco sotto forma di webcomic.

Attualmente, il Webcomic sta finanziando la pubblicazione mondiale del fumetto.

Trama

Capitolo 1: Ritorno a Dinohattan

Sono passati pochissimi giorni dalla caduta di Koopa e la Principessa Daisy e alcuni dei suoi più fidati uomini, partono ad esplorare il Deserto del Koopahari. Il gruppo rinviene una stanza segreta nascosta dalla sabbia nel cuore del deserto. Mentre gli uomini, di cui ve n'è uno alto con la maschera da Snifit, il turbante e la divisa dei Goomba, osservano i geroglifici con sopra raffigurate razze estinte, Daisy si avvicina curiosamente ad un Uovo Nero posto su un piedistallo. Il suo frammento di Meteorite, che porta ancora al collo, reagisce alla presenza dell'artefatto e questi inizia a rilasciare strane scariche di energia che creano un portale dal quale escono degli strani esseri incappucciati a bordo di strani esseri simili a Yoshi ma con le piume.

Poco dopo, nell'appartamento di Brooklyn, Mario, Luigi e Daniella stanno guardando la televisione, quando all'improvviso qualcuno bussa alla posta con insistenza. E' Daisy, armata fino ai denti e con qualche ferita che chiede aiuto ai Fratelli Mario, i quali si mettono le loro tute rubate alle Torri di Koopa, il cinturone e le Velox-scarpe portate da Daisy. Seguiti da Daniella, i tre ritornano a Dinohattan attesi dall'enorme compagno di Daisy. La ragazza e l'omone spiegano la situazione e sorpresi che esista un secondo portale alla Dimensione dei Dinosauri, i due decidono di fermare i "Tipi Timidi" per permettere a Daisy di chiudere il portale.

Mentre combattono alcuni Tipi Timidi nel deserto, Mario trova un tubo di scarico vicino alla camera segreta e propone un'idea. Dopo aver allentato il tubo e infilato un Bob-omba dentro il gruppo viene catturato e portati davanti al portale ove ora si trova il Re dei Tipi Timidi, questi afferra Daisy e le indica il portale, ma la pietra che la ragazza porta al collo, fulmina il Re, polverizzandolo. Proprio in quel momento, la Bob-omba esplode nel tubo e l'acqua spazza via tutti i Tipi Timidi, e Daisy riesce a raggiungere l'Uovo e con il frammento di Meteorite a disattivare il portale rispedendo i Tipi da dove son venuti.

Finita la baraonda, Daisy invita i suoi amici a restare per permettere ai suoi concittadini di ringraziarli ancora per la vittoria su Koopa. Intanto, in un posto chiamato Laboratorio SUBCON, una donna dalle orecchie a punta, un uomo pieno di scaglie e un uomo con la corazza, si compiacciono per il fatto che "la principessa abbia aperto il primo portale" e iniziano ad attivare un altro Uovo come quello della stanza segreta ma più grande per la loro prossima fase.

Capitolo 2: In scaglie e ossa

I Mario vengono portati nella sala del trono dove Re Reznor (sebbene il nome originale del Re di Dinohattan fosse Bowser, è possibile che è stato cambiato per non confonderlo con l'antagonista del primo film) e gli abitanti assistono all'accusa dei Mario di aver invaso il loro mondo, di essere evasi di prigione opponendo resistenza, di aver danneggiato le tubature reali, di aver rubato un Inghiottifango ma soprattutto... di averli salvati, ottenendo la loro eterna gratitudine.

Luigi quindi chiede come sia possibile che Reznor sia ritornato normale dalla sua forma Fungo. Il Re spiega che con la Fusione, un cortocircuito aveva colpito i macchinari dei due mondi e che la macchina della de-evoluzione aveva subito un guasto pochi minuti dopo riportando alla normalità sia il Re che i Goomba e tutti i De-evolver erano stati distrutti dopo la vittoria su Koopa, e finalmente, i Mario scoprono chi si cela sotto la maschera del compagno di Daisy: è Toad, rimasto semplicemente un po' più alto di prima (si scopre infatti che la divisa dei Goomba serviva a non destabilizzare le cellule dei de-evoluti). La festa ha inizio e Luigi e Daisy, accompagnati da Yoshi, decidono di andare a fare un giro per la città. Dopo una cenetta a base di Frizzi, Daisy porta Luigi al nuovo parco.

Capitolo 3: Esperimento Scientifico

Il nuovo parco è pieno di piante esotiche, Luigi deduce che come la Fusione ha manomesso il sistema di de-evoluzione, anche le piante erano apparse a Dinohattan. In più, uno staff di ricerca guidato da un scienziato di nome Mouser (uno strano tipo dagli occhiali multiuso), sta eseguendo diverse ricerche per riportare alla vita diverse specie estinte durante l'era di Koopa, come le Piante Piranha e i Fiori di Fuoco.

Mentre Daisy porta Luigi a mostrare un'ultima cosa, alla festa, Reznor prende in disparte Mario e gli mostra sul balcone dove rivela di considerare sua figlia come un esperimento, dato che non sa come essere un buon padre dopo vent'anni passati in forma di fungo. Subito dopo, Reznor si accascia a terra continuando a tossire.

Mentre le guardie portano Reznor nelle sue camere, Daisy porta Luigi presso una statua commemorativa della madre, l'unico monumento sopravvissuto a Koopa, Luigi invidia Daisy, poiché lei ha ancora un padre, mentre lui ha perso i genitori da piccolo, ma per fortuna era rimasto suo fratello. A quel punto Daisy rivela che gli piacerebbe che Dinohattan diventasse la loro nuova casa e si baciano... ma un esplosione rompe il romantico momento e la festa alle torri di Reznor.

All'improvviso, il volto di un uomo obeso e sorridente compare su tutti gli schermi della città, chiedendo l'attenzione di tutti. L'uomo si presenta dicendo di chiamarsi Wart, dichiarandosi come "la chiave per la loro sopravvivenza reciproca" e rivela che un tempo era il collaboratore di Koopa (che lo definisce come il vero re) e infatti fu lui a creargli i de-evolver. Prima di andarsene, Wart lascia tutti con un avvertimento: non fidarsi del fungo, finché lui stesso non avrebbe ritrovato il modo per riportare la speranza a Dinohattan. Proprio allora, diversi portali come quelli del primo capitolo iniziano ad apparire per la città rilasciando altri Tipi Timidi.

Capitolo 4: Un po' caotici

Daisy, Luigi e Yoshi riescono a tornare alle Torri, dove raggiungono il re, messo a riposo nel suo letto (non essendo ancora riabituato al corpo umano, il re continua ad avere giracapi), Mario, Daniella e Toad. Poco dopo, Mouser arriva spiegando che i Tipi Timidi hanno rubato l'energia dalla centrale elettrica e poi se ne sono andati. Mouser spiega inoltre il perché l'abbiano fatto: per potenziare il Laboratorio SUBCON. Reznor spiega che Subcon esisteva già prima dell'ascesa di Koopa, ma il re aveva ordinato la chiusura del laboratorio, ora situato nel sottosuolo del Deserto del Koopahari.

Luigi accetta l'incarico di fermare Wart, seguito a malavoglia da Mario. Reznor poi propone di portare anche Mouser poiché in grado di fermare la tecnologia di Wart, Daisy per i suoi poteri e Toad per la sua forza. Dopo una breve intervista sulla situazione attuale, i cinque fanno rotta verso il Deserto.

Intanto si scopre che Big Bertha è diventata capo-polizia e Simon è un ex-comandante.

Personaggi

Curiosità

  • Quando Yoshi saluta Luigi, leccandogli la guancia, l'idraulico dice "Oh, crede sia sua madre", in riferimento a Mamma Luigi.
  • Il Parco di Dinohattan ha un ingresso simile a Jurassic Park, in più hanno anche lo stesso scopo: riportare in vita specie estinte.
  • Inizialmente, Luigi è rappresentato con le maniche strappate, ma poi, nel quarto capitolo sono di nuovo a posto.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Stream the best stories.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Get Disney+