Subspazio

Supspace.jpg

Subspazio.png

Locazione: Regno di Subcon, Universo Smash
Regnante: Tabuu
Boss: Vari
Prima Apparizione: Super Mario Bros. 2
Ultima Apparizione: Super Smash Bros. Brawl

Il Subspazio è un universo parallelo apparso per la prima volta in Super Mario Bros. 2.

Apparizioni

Super Mario Bros. 2

Il Subspazio è un universo parallelo di Subcon, raggiungibile (solo per poco tempo) tramite una Porta creata da una Pozione magica. Quando si attraversa l'area, si ci ritrova nello stesso livello, ma rivolto al contrario e più scuro. Il contenuto di tutte le Erbe diventano monete. Tuttavia, una volta raccolta l'erba, questa non scompare anche nel mondo di Subcon, stessa cosa vale per le ciliege che saranno messo nel conto delle cinque ciliege collezionabili per l'ottenimento di una Stella. In alcuni punti specifici, può essere trovato un Fungo, che aumenta l'Energimetro di un'unità.

The Super Mario Bros. Super Show!

Re Attila mentre fugge in una Zona Ombra creata da una pozione

Nella serie animata, il Subspazio (chiamato Zona d'Ombra) è usato solo da Re Attila per fuggire alla fine di uno scontro contro Mario, Luigi ,Principessa Amarena ed Ughetto, il tutto mentre recita sempre lo stesso motto di suo nonno: "Quando vedi la malparata, saggio è battere in ritirata!", mentre lancia una pozione nel vuoto, creando o una porta o un semplice portale che svanisce una volta che lo supera.

Super Smash Bros. Brawl

Ne L'Emissario del Subspazio compare un'altra versione del Subspazio, qua rappresentato come una semplice dimensione buia e tetra. La zona era abitata e governata da Tabuu, che decise, troppo annoiato dalla mancanza di intrattenimento, di catturare Master Hand e di allearsi con il precedente sovrano dell'Universo Smash: il Ministro Ancestrale. Il Ministro accettò, dopo i diversi anni passati in esilio sull'Isola degli Antenati per colpa di Master Hand. Dopo aver anche radunato, spacciandosi per Master Hand, i cattivi degli Smasher più qualche nuovo alleato (Bowser, Ganondorf, Wario, Dedede, Porky e Ridley), Tabuu spiegò il piano: ogni regione dell'Universo doveva essere inglobata da una delle sue Bombe Subspaziali, che potevano essere attivate da due R.O.B., e questa sarebbe diventata parte del Subspazio, ma Tabuu mentì, dicendo che così, i loro nemici, sarebbero morti. I cattivi ci cascarono, meno Dedede, sin troppo abituato ad essere ipnotizzato o controllato da altri, aveva capito il trucco e si era messo a creare un piano per contrastare l'invasione.

L'invasione fu contrastata, ma il Subspazio ne uscì vittorioso, costringendo gli Smasher ad attaccare l'alleanza dei malvagi nella loro stessa base, scoprendo così la verità su Tabuu e venendo tutti trasformati in statue. Il piano di Dedede ebbe successo e riuscì a liberare lui, Kirby, Luigi e Ness dalla forma di statua e insieme corsero a liberare i loro compagni, mettendo da parte le loro diffidenze e andando a sconfiggere Tabuu.

DDPlogo.pngSMB2logo.pngSMAlogo.png
Personaggi Imajin** • Lina** • LuigiMama** • MarioPapa** • Poki e Piki** • Principessa PeachRusa** • Subcon (Consigliere, Ōsama) • Toad
Mondi Regno di SubconMondo 1Mondo 2Mondo 3Mondo 4Mondo 5Mondo 6Mondo 7Subspazio
Oggetti Blocco POWBlocco FungoBolla Oggetto* • BombaChiaveCiliegiaCuoreEnergimetroErbaFermalogioFungoFungo 1-UpGuscio RossoLuccico Inseguitore* • Macchina dei SogniMonetaMoneta Asso* • Ortaggio (CipollaPeperoncinoRapaRavanelloZucca) • PortaPozioneRazzoRoulette* • Slot MachineStellaTappeto MagicoTesta di FalcoUovo di CristalloUovo di StrutziUovo Yoshi* • VasoViticcio
Trasformazioni Mario InvincibileMario PiccoloSuper Mario
Nemici AlbatiroAutobombaBalenaBeezoBob-ombaCinguettoCobratCoccinelloneGrande Ninji* • Grande Tipo Timido* • FavillaMarghibrucoNinjiPiggìPiuminoPorcupoSnifitSpettrinoStrutzoTipo TimidoTrotone
Boss CheloFriggìMouserRoboStrutzi* • Strutzi (Strutzi) • Testa di FalcoTritestaWart
Altro BS Super Mario USAGlitchGlitch (SMA)* • FumettoMusicaThe Super Mario Bros. Super Show!
* Apparsi solamente in Super Mario Advance • **Apparsi solamente in Yume Kōjō: Doki Doki Panic
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.