FANDOM


Mario dello Spazio
MarioSpazio
Scritto da: Jack Hanrahan, Eleanor Burian-Mohr
N° Diario dell'Idraulico: 6-2-9-4
Canzone: Chains
Locazione: Pianeta Quirk
Alter Ego di Re Attila: Attila dello Spazio Siderale
Episodio Live Action: Alligator Dundee
Episodio precedente: La Grande Corsa
Episodio successivo: La febbre della giungla
“Diario dell'Idraulico numero 6-2-9-4: eravamo ad uno pelo dal riuscire a scappare dalle truppe spaziali di Re Attila, quando ci inchiodarono con un tiro fortunato.”

Mario dello Spazio è il decimo episodio animato del The Super Mario Bros. Super Show!.

Trama

Scappando nello spazio per fuggire ai Koopa Spaziali, Mario, Luigi, Ughetto e la Principessa Amarena portano la loro astronave in una fascia di asteroidi, che colpiscono la nave, facendola precipitare sul Pianeta Quirk.

Sul pianeta, dei Quirk stanno trascinando delle vasche sul loro fiume piene di rocce spaziali, mentre sono controllati dall'occhio vigile e le Bombe di Astro Acchiappatope. D'improvviso, il topo viene schiacciato dalla navetta. Uscendo, Mario e gli altri (tutti muniti di casco, meno Ughetto) scoprono che la gravità del pianeta è molto leggera per loro, quindi, Luigi da a tutti delle chiavi inglesi per renderli sufficientemente pesanti per poter stare con i piedi per terra.

I quattro, ora, devono trovare della benzina, oggetti di ricambio e delle provviste per poter ritornare sul Pianeta dei Funghi. I Quirk di prima, per riconoscenza per averli salvati da Astro Acchiappatope, decidono di aiutarli. Proprio allora, Mouser, ancora vivo, esce da sotto la navetta e inizia a lanciargli contro delle Bob-ombe. I sei fuggono verso una delle barche e fuggono via a remi.

Uno dei Quirk spiega che con Astro Acchiappatope è inutile cercare di parlare, in quanto prende ordini dal loro tiranno: Re Attila, ora chiamato Attila dello Spazio Siderale. Mouser riesce a colpire la barca e a creare una falla, ma Mario riesce a tapparla e, con il tubo di una doccia, riesce a creare un motoscafo idrico.

Per i pezzi che potrebbero servirgli per scappare, i Quirk decidono di portare i quattro amici alla Fabbrica Quirk e, se Attila non viene avvisato in tempo, potrebbero riuscire a farla franca, ma Mouser riesce ad avvertire Attila con un razzo segnaletico. Mario, Luigi, Amarena e Ughetto, quindi, si mettono addosso dei nasi a trombetta in modo da sembrare a dei Quirk, ma la loro chiatta di rocce spaziali viene rovesciata su un tapis roulan, e Koopa, non appena nota quattro clandestini (in)aspettati, li direziona verso Attila dello Spazio Siderale.

Mario e i suoi amici cercano di scappare, ma Attila usa un suo gigantesco magnete con cui li cattura, grazie agli attrezzi nelle loro tasche, nemmeno i due Quirk la passano liscia. Come punizione, Attila decide di farli lavorare a vita nella Fabbrica, in catene. Sorprendentemente, le catene dei Quirk non sono nemmeno sigillate, si sono tutti arresi ad Attila e non osano nemmeno ribellarsi. In un primo momento, Mario tenta di creare una rivoluzione in modo che gli alieni si liberino delle catene semi aperte, ma Attila, con un telecomando, le fa sigillare. Ogni speranza è morta.

Avendo ormai Quirk sotto il suo pugno di ferro, Attila va a prepararsi alla conquista di altri pianeti. Non potendo accettarlo, Mario inizia a colpire con il martello la sua catena su una strana montagnetta a tromba. Quando viene colpita, la montagnetta emette un suono e il dispositivo delle catene inizia a vibrare e ad allentarsi. Dopo che i fratelli colpiscono ripetutamente la montagnetta, le catene si staccano e i quattro se la danno a gambe, ma non senza farsi scoprire.

Scappando, alcuni Quirk gli passano le cose che gli servono nascoste in alcune rocce spaziali, li caricano su una barca e aiutano Mario e i suoi amici a scappare, bloccando, con le loro catene, la calamita di Attila. Mario, Luigi, Amarena e Ughetto raggiungono la loro astronave e la riparano per poi volare via, non prima di aver scacciato Attila da Quirk e aver liberato i Quirk. Inizia la battaglia spaziale.

Mentre Attila risponde con i suoi meteoriti, Mario riesce a fermare i suoi proiettili con degli spaghetti, tuttavia gli spaghetti non sono infiniti e i Mario si ritrovano a un passo dall'essere triturati dall'Astronave di Attila e neanche buttando via tutta la "zavorra" possibile serve a qualcosa, finché Mario, addolorato, blocca il becco della nave di Attila con la razione di riserva di pasta.

Furioso, Attila decide di riversare tutta la sua vendetta sui Quirk, ma i piccoli alieni, liberi oramai dalle catene grazie alle vibrazioni dei loro nasi a trombetta, puntano le loro narici verso la navetta di Attila, mandandola in corto. Non potendo permettersi altri danni alla nave, Attila batte in ritirata, assieme a Mouser e i Koopa, promettendo vendetta contro Mario e Luigi.

Ora che è tutto risolto, Mario e amici si dirigono sul Pianeta dei Funghi, mentre i Quirk li ringraziano e salutano da lontano. Durante il viaggio, Mario consiglia di fermarsi, se lo trovano, al Pianeta della Pasta.

Personaggi

Errori

  • L'interno dell'astronave (vista dall'esterno) a volte è semplicemente di colore nero ad eccezione del parabrezza, che è blu come al solito.
  • In alcuni punti dell'episodio, Ughetto viene mostrato sorridente nonostante il pericolo che minaccia il gruppo.
  • Mentre il gruppo si schianta contro il pianeta Quirk, la porta viene vista essere lanciata dalla nave, ma in seguito riappare mentre il gruppo esce dalla navicella spaziale una volta raggiunta la superficie del pianeta.
  • La cassetta degli attrezzi di Luigi, da cui prende gli attrezzi-zavorra, scompare inspiegabilmente quando i due Quirk si avvicinano a Mario, Luigi, Toad e Princess Toadstool.
  • Mario, Amarena e il Quirk sul lato destro della chiatta svaniscono ogni volta che la fotocamera mostra il lato sinistro della chiatta con Luigi, Ughetto e l'altro Quirk, ma tutti i personaggi sono visibili una volta che la telecamera è stata ingrandita.
  • Non è chiaro come l'acqua del motoscafo idrico sia blu e non arancione come quella del fiume di Quirk.
  • L'acqua proveniente dal motore della doccia si ferma improvvisamente per un fotogramma quando Astro Acchiappatope da l'allarme.
  • Quando il braccio robotico afferra la barca, ad Amarena manca il suo casco spaziale.
  • Un grande frammento triangolare di roccia lunare può essere visto di nuovo dalla telecamera sopra la pila di rocce. La banda di Mario si nasconde sul nastro trasportatore, ma la visuale in terza persona mostra invece un paio di piccoli pezzi mentre passano davanti al Koopa.
  • Attila perde il suo casco per l'ossigeno quando scova attiva la calamità.
  • Il design della faccia di Koopa è completamente distorta quando si avvicinano alla banda con le catene, essendo tutti verdi con grandi occhi bianchi, ricordando Yoshi.
  • Il bordo del bordo dell'incubatrice lampeggia quando Mario si gira per chiedere scusa ai Quirk per averli ridotti in schiavitù.
  • Ogni volta che lo schermo si ingrandisce nel cortile degli schiavi della Fabbrica Quirk, un pezzo della catena di montaggio e della catena di produzione scompare, come il braciere e l'incudine.
  • Ai due Quirk che hanno assistito Mario, Luigi, Amarena e Ughetto mancano le loro catene quando salutano i loro amici dalla chiatta.
  • Quando i Quirk si radunano contro Attila cercando di riassociare la colonia, le catene cadute non sono presenti dove stanno i Quirk.
  • Ughetto è visto senza il suo elmetto spaziale per tutto l'episodio, ma quando la Principessa Amarena dice "Poveri Quirk.", Ughetto viene visto indossare il suo elmetto spaziale.
  • Anche in quello scatto, a Luigi manca il suo berretto in cima al suo casco per l'ossigeno.
  • Le catene in cortocircuito che cadono dai piedi della banda svaniscono quando fuggono verso la chiatta in fuga.
  • In alcuni scatti, Attila ha spuntoni sulle borchie al polso e in alcuni scatti non sono presenti.
  • Il vasto sfondo dello spazio sembra ripetersi in alcuni scatti che mostrano le astronavi che si avvicinano alla telecamera.
  • La telecamera si allontana per un fotogramma dopo aver ingrandito i Quirk esultanti mentre Mario, Luigi, Ughetto e Amarena lasciano il pianeta.

Nomi in altre lingue

Lingua Nome Significato
TedescoSterne in ihren AugenStelle nei Loro Occhi
IngleseStars in Their EyesStelle nei Loro Occhi


Curiosità

  • Ughetto è l'unico dei visitatori di Quirk a non necessitare un casco per l'ossigeno, forse è dovuto alla sua morfologia, ma ai funghi normali, comunque, serve ugualmente l'ossigeno.
  • La canzone che i Quirk usano per mandare in corto la navetta di Attila è il tema principale di The Legend of Zelda.
  • Mario fa riferimento al Manifesto Comunista quando sprona i Quirk dicendo "Nasi a bi-tromba di tutto il mondo, unitevi! Tutto quello che avete da perdere sono soltanto le vostre catene!".
  • Il titolo inglese fa riferimento ad un verso della canzone "Juke Box Hero".
  • I Quirk ricordano gli alieni della prima stagione della serie "Star Trek: The Next Generation".
  • L'idea di Attila che conquista altri pianeti, ispirerà anni dopo le trame di Super Mario Galaxy e Super Mario Galaxy 2.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+